EMIS (Evaluation and Measurement of Impact and Sustainability)

Le risorse a disposizione si stanno esaurendo e le strategie per invertire la rotta non si sono rivelate efficaci. Il mondo sta cambiando, e noi siamo responsabili di questo cambiamento.

E quindi, noi cosa possiamo fare?

Non basta darsi obiettivi sempre più ambiziosi, ma serve generare un cambio di prospettiva, intervenendo sul modo in cui ci approcciamo alle risorse:

da un "consumo estrattivo" ad "uso generativo"

 

Se non abbiamo più tempo per reagire a ciò che accade, siamo ancora in tempo per imparare a leggere e innescare processi di cambiamento.

Conoscere il processo in atto ci consente di anticipare i possibili scenari e non farci trovare impreparati davanti a eventi “inattesi” e “imprevedibili”. 

 

 

Se questo processo è intangibile e può sembrare “inafferrabile”, ha però degli effetti concreti e tangibili già oggi e potrà averne sempre di più sulle future generazioni.

 

L'intangibile è ciò che può fare la differenza, in futuro così come già oggi. Serve innescare e misurare un nuovo mindset, in grado di anticipare un uso generativo le risorse

Come distinguiamo il consumo estrattivo dall'uso generativo?

Da consumo

– AAAAA

– AAAAA

– AAAAA

A uso

– AAAAA

– AAAA

E tu di quale mindset sei?

NEL PROMUOVERE UNO SVILUPPO SOSTENIBILE, SOLO CAMBIANDO MINDSET E' POSSIBILE CAMBIARE LE REGOLE DEL GIOCO

ED E' PROPRIO QUESTO CHE MISURIAMO

+ GRAFICA CICLO DI VITA DEL PROGETTO CON DIVERSE FASI

+ qual è l’output

USO DEL DATO A T0
  • Progettare e applicare strategie per valorizzare i punti di forza e affrontare i punti di debolezza del progetto.
  • Valutare i bisogni formativi del team di progetto e avviare processi di formazione sulle competenze di coesione.
  • Ottenere il livello potenziale di coesione tra i membri del team
  • Anticipare lo sforzo necessario per aumentare il livello di impatto futuro
  • Progettare e applicare strategie per aumentare l’allineamento, la coesione e l’orientamento del team verso l’esigenza di promuovere l’impatto e la sostenibilità.
  • Scegliere come utilizzare gli investimenti economici e finanziari, quindi:

Ampliare le possibilità del progetto di generare impatto e sostenibilità durante la sua realizzazione

  • Certificare sia l’impatto generato che (se applicabile) la sostenibilità prevista (utilizzando il confronto con i dati raccolti prima dell’inizio del progetto), quindi
  • Ottenere misurazioni sul livello di perseguimento degli obiettivi SDG e sul livello di coesione del team di progetto
  • Progettare e definire strategie precise per mantenere l’impatto generato nel tempo, in modo da promuovere la sostenibilità dei risultati del progetto.
  • Progettare e definire strategie e indicatori per monitorare il mantenimento dell’impatto e la promozione della sostenibilità.
  • Verificare la congruità degli investimenti economici e finanziari iniziali
USO DEL DATO T1
USO DEL DATO A T3
  • Certificare l’efficacia delle strategie di sostenibilità
  • Valutare l’effettiva replicabilità e scalabilità del progetto
  • Leggere e valutare i bisogni di innovazione della comunità
  • Progettare nuovi modi per generare impatto e sostenibilità
  • Effettuare investimenti più mirati per il futuro, rispondendo ai bisogni della comunità, non solo alle richieste di singoli/avventure

PACCHETTI USARE GRAFICA DELOITTE

Contattaci

Contattaci

© 2024 · Dialogica Cooperativa Sociale a r.l. 
Via Copernico, 22 – 20125 Milano P.Iva 05453800962 · Telefono 02.89696553 · Fax 02.89696554 · dialogica@dialogica-lab.eu

Privacy policyCookie policy – Credits: bizOnweb.it